Top Sound Informa – General Data Protection

General Data Protection Regulation (GDPR) e’ arrivata

La tua azienda ha già implementato un modello organizzativo privacy adeguato, per rispondere alle richieste del nuovo regolamento europeo sulla protezione dei dati?

Il GDPR si applicherà a partire dal 25 maggio 2018.
Il regolamento porta con sé elementi di semplificazione ma anche questi ulteriori oneri:

  • nuovi ruoli aziendali connessi alla protezione dei dati personali (data controller e data processor);
  • la nuova figura del Data Protection Officer (DPO);
  • le procedure per la gestione del rischio e le correlate misure di sicurezza (privacy impact assessment);
  • la comunicazione della violazione dei dati personali (data breach);
  • la progettazione della sicurezza (privacy by design & privacy by default).

 

Quali rischi?

Non se, ma quando.
Ogni organizzazione si trova ogni giorno in una situazione di altissima criticità. Tutti i report dei principali esperti del settore ICT concordano nel ritenere certo il verificarsi di un incidente di sicurezza. Questi incidenti possono causare sia danni economici che conseguenze di tipo penale.

Ti sei chiesto quanto valgono i tuoi dati, in termini monetari?
Sono al sicuro? Sai dove si trovano? Sei in grado di controllarli?

 

Grandi poteri, grandi responsabilità

La sicurezza non è una condizione che, una volta raggiunta, sia acquisita per sempre.

In un mondo iperconnesso la sicurezza è un processo necessario e continuo.

La nostra civiltà si sta digitalizzando in modo impetuoso. La tecnologia e la potenza di calcolo si diffondono nella nostra vita senza quasi ci si accorga. Si pone una fiducia smisurata nei pc o negli smart device che, collegati ad internet, sono in grado di erogare servizi che solo dieci anni fa si ritenevano impensabili.

Un potere così grande comporta tuttavia una grande responsabilità.
Forse troppo concentrati sulla produzione del dato e sulla sua disponibilità, ma poco sul suo corretto trattamento e custodia, dimentichiamo troppo spesso i rischi e le criticità a cui andiamo incontro.

Rimaniamo a tua disposizione per ulteriori informazioni.

Posted in .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *